Alcune categorie sono in fase di aggiornamento e saranno operative entro il mese corrente

Informazioni generali

– Le piante per terreni umidi sono quelle che in natura si sviluppano al meglio dove la terra non è né asciutta né intrisa d’acqua e nell’ambito che riguarda il laghetto ornamentale, stagno, lago ecc…, è più appropriato chiamarle piante da riva. Piante che per la loro morfologia hanno bisogno di vivere in una condizione intermedia, tra la terra asciutta e l’acqua, appunto. Di conseguenza trattasi di piante che vanno posizionate lungo il perimetro interno o esterno dello stagno.

– Moltissime varietà e specie appartenenti a diversi generi o famiglie come ad esempio le graminacee e le aracee per dirne alcune, si collocano in questa posizione. Naturalmente l’apporto idrico necessario cambia da pianta a pianta, in funzione della famiglia di appartenenza. Infatti, in natura, si osservano piante da riva che si sviluppano a diverse altezze rispetto il livello dell’acqua. Quindi si rinviene la Caltha polypetala al confine tra la terra e l’acqua, le Iris un po’ più in alto, al centro della riva, e poi il Cyperus longus o il Lythrum salicaria ad 1 metro dall’acqua. Tuttavia vi è una notevole flessibilità per quel che riguarda l’adattamento ad un diverso grado di umidità del terreno, alla vita acquatica e viceversa ad un terreno più secco, ma sempre nei limiti della loro natura.

– Come nelle palustri le tipologie le altezze, le forme, i colori, i fiori ecc…sono innumerevoli! Piante dal portamento eretto, cespuglioso, striscianti, poi arbusti, rizomatose, da fiore, ad infiorescenze particolari e molto altro…

Alcuni tipi di graminacee da riva

————————————

– Tra le piante che crescono nei terreni umidi troviamo anche le Iris Ensata-Kaempferi di origine asiatica, le Sibirica europee e le americane Louisiana. Queste ultime due sono tra quelle meno esigenti per quel che riguarda il tipo di terreno, tant’è che la coltivazione in acqua non troppo profonda non crea loro alcun problema. L’aspetto ed il portamento di queste iris non si differenzia da quelle terrestri, pertanto con le loro foglie a spada, in alcuni casi molto sottili, si collocano bene lungo il perimetro dello stagno.

Alcuni fiori di iris per terreni umidi o poca acqua

————————————

– Altre piante da bordo umido o bagnato adatte allo stagno possono essere le Lobelia con i loro bellissimi fiori rossi; le Canna, grandi piante dalle belle foglie variegate; L’eccezionale Houttuynia, davvero robusta e spartana e molto indicata per piccole siepi bordo stagno; La Gunnera manicata dalle grandi foglie palmate… per citarne alcune tra le più utilizzate.

– Tra le piante tropicali da ricoverare durante i mesi invernali, le Colocasia, che vivono benissimo in acqua durante i mesi più caldi, sono senza dubbio le più maestose ed appariscenti dove le grandi foglie lasciano a bocca aperta.

Altre piante da bordo laghetto

———————————————————————————

– La funzione delle piante per terreno umido nello stagno ornamentale è principalmente di abbellimento contestuale e di complemento. Un aspetto non trascurabile, anzi di fondamentale importanza al fine di rendere la zona acquatica ancor più attraente e diversificata nelle forme e nei colori, in una alternanza di fioriture e sfumature dalla primavera all’autunno.